L’assemblea pubblica che mercoledì 24 febbraio 2016 si è riunita alle scalette di Santa Chiara, per individuare strategie di contrasto alla legge sui diritti civili che il Senato si appresta ad approvare nonostante il rigetto da parte della totalità dei movimenti lgbtq italiani, ha deciso di convocare un presidio continuo di fronte al Palazzo Bacaredda (Comune di Cagliari) per aumentare la consapevolezza, la solidarietà e il coinvolgimento della società civile e di tutta la popolazione.

Si comincia giovedì 25 febbraio 2016:

> a partire dalle 10 (organizzazione dei gruppi di volantinaggio del documento unitario in sostegno della stepchild adoption);
> alle 17.30 (secondo turno di volantinaggio).

Questi appuntamenti, che saranno aggiornati di giorno in giorno, saranno di preparazione per le manifestazioni (a Roma e in Sardegna). Abbiamo bisogno della mobilitazione di tutte e tutti: senza il sostegno della maggioranza della popolazione, questa legge che sancisce formalmente la diversità della minoranza lgbtq dal resto della cittadinanza, passerà tra le fanfare del governo.

Resistere, resistere, resistere!