mst_lila

L’associazione culturale SARDEGNA QUEER in collaborazione con LILA Cagliari, ARC Onlus e USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival organizza la proiezione e discussione di tre cortometraggi. L’iniziativa si propone si propone di sfruttare la forma d’arte cinematografica per parlare di un tema delicato quale lotta contro l’emarginazione e l’ignoranza verso l’AIDS e i suoi stereotipi. Infatti, benché molte associazioni (come LILA) si impegnino quotidianamente nella lotta alla discriminazione delle persone sieropositive, vi è bisogno di un grande impegno da parte di tutti affinché gli stereotipi e i pregiudizi siano sconfitti.

Ecco i corti proposti sono:

Antistigma (5:01):
il cortometraggio, presentato durante il festival malesiano: “INDIVIOR RED RIOBBON short film competition” , mette in evidenza lo stigma vissuto dalle persone HIV+ . Gli autori si concentrano sulla promozione di quello che loro stessi hanno chiamato: “l’antistigma”. Termine che rappresenta una cultura o un atteggiamento alla base dell’integrazione sociale e della lotta contro i diversi pregiudizi nei confronti delle persone sieropositive per HIV.

O Pacote (18.00):
nella nuova scuola, Leandro e Jefferson, fanno subito amicizia, e percepiscono da subito che è una amicizia speciale. Ma Jeff ha altro da dire, se vogliono rimanere assieme Leandro dovrà convivere con qualcosa di irreversibile. Qualcosa che fa parte del suo bagaglio.

Is orsus’arriendu (4:30):
in un’atmosfera retrò, due “orsi” impacciati si innamorano e danno inizio a un simpatico siparietto sulla prevenzione.

L’associazione SARDEGNA QUEER vuole richiamare l’attenzione degli studenti universitari su un tema molto delicato quale la difficile condizione che le persone affette da HIV si trovano a dover affrontare quotidianamente nella nostro società.

La proiezione è prevista per martedì 22 dicembre 2015 dalle ore 19:30 nella sede dell’Associazione LILA Cagliari (via Dante 16). Dopo la proiezione vi sarà una discussione moderata dai nostri volontari al fine di mettere in luce gli aspetti hanno maggiormente colpito gli spettatori e le riflessioni nate.