foto_446518_550x340

Purtroppo è la cronaca a ricordarci perché è ancora – o forse purtroppo sempre più – necessario organizzare e partecipare ai Pride.

Ieri due ragazze di vent’anni sono state insultate, senza che nessuno muovesse un dito, nel nostro Poetto, nella nostra civilissima Cagliari, nella nostra civilissima Sardegna. «Mi fate schifo. Buttatevi acido in testa così vi pulisce». Unica, vergognosa colpa: l’essersi scambiate un bacio in pubblico.

È tollerabile che per un gesto d’amore si possa subire un’umiliazione di questo tipo, frutto di un’ignoranza violenta incapace di rispettare le persone e il mondo intorno a sé?

A Julia e Jessica va tutta la solidarietà e il sostegno dell’ARC: le invitiamo a venire a trovarci a riunione, qualora se la sentissero, per farsi abbracciare dal vivo; e, soprattutto, le invitiamo a partecipare a testa alta al Sardegna Pride di sabato prossimo, come rivincita e come momento di orgogliosa libertà.

Ricordiamoci anche di questa ennesima vicenda, mentre scenderemo in piazza sabato 27 giugno: la strada da percorrere è ancora lunga e dobbiamo farla in tantissimi e tantissime… insieme!

:: www.sardegnapride.org ::
:: www.facebook.com/events/1108330359181226 ::