10494563_704304159642736_4709370850572292729_n

Sabato 6 dicembre, arriva alla sua serata conclusiva la dodicesima edizione di Uno Sguardo Normale Expo, il Festival sardo di cinema e cultura gay, lesbica, transgender e queer promosso dall’Associazione Culturale ARC di Cagliari, dal Circolo del Cinema ARCinema, membro della FICC – Federazione Italiana dei Circoli del Cinema e dall’Associazione Studentesca universitARC, con i contributi dell’ERSU – Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario, con il patrocinio del Comune di Cagliari e grazie al sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e della Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari, della FICC nazionale e sarda, della LILA – Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, della Circola nel Cinema “Alice Guy” e del Festival Some Prefer Cake di Bologna e con il gemellaggio del Sicilia Queer Film Fest.
La fitta serata finale, che si svolgerà presso la sala proiezioni dell’Hostel Marina di Cagliari, sarà articolata in diversi momenti: a partire dalle ore 18.30, per tutte e tutti coloro che se li fossero persi durante il Festival, saranno riproiettati i cinque cortometraggi arrivati in finale per il Premio del Pubblico 2014.
Alle ore 20 circa cerimonia di premiazione: la Giuria, presieduta da Tatiana lo Iacono e composta da Roberto Càston, Pia Brancadori, Regina Satariano e Elisa Amoruso, consegnerà il Premio al Miglior Cortometraggio 2014 (2.000 €) ed eventuali Menzioni Speciali, e saranno inoltre conferiti il Premio del Pubblico (500 €), il Premio al Miglior Cortometraggio Sardo (300 €) e il Premio Speciale dell’ARC.
Seguirà un piccolo buffet offerto dagli sponsor di USN|expo.
E, per chiudere, ARC e ARCinema hanno scelto di festeggiare il ventesimo anniversario di uscita nelle sale di tutto il mondo di uno dei più grandi cult del cinema a tematica lgbt e queer: Priscilla, la regina del deserto, di Stephan Elliott (Australia – 1994, 103′)!

 

priscilla_20_years_youngPriscilla, la regina del deserto

di Stephan Elliott
103′, Australia, 1994

Specializzati in spettacoli en travesti, gli omosessuali Tick e Adam e il transessuale Bernadette partono da Sidney con un pullman per raggiungere Alice Spring nel cuore dell’Australia, dove devono esibirsi dall’ex moglie di Tick, che gestisce un albergo casinò. Come ogni road film che si rispetti, ad un certo punto la comitiva rimane bloccata in mezzo alla strada e dovrà passare qualche giorno nel posto che meno che mai avrebbero voluto conoscere. Film originale nei personaggi, nei dialoghi e nelle situazioni curiose che presenta. Indimenticabili gli abiti dai colori sfavillanti e la colonna sonora anni ’70. Uno dei più grandi cult del cinema a tematica lgbt, che quest’anno festeggia il suo ventennale!

 


[ingresso gratuito con tessera ARC-ARCinema F.I.C.C. 2014/15]