Martedì 18 dicembre ore 20.30, presso il Salone della Cineteca Sarda di Cagliari (viale Trieste, 126), ARC presenta il film

Il lupo in calzoncini corti

di Nadia Dalle Vedove e Lucia Stano (Italia, 2010)

Introduce la visione il professor Diego Lasio.

A conclusione della lunga iniziativa dedicata alla maternità, “Progetto Matrioska”, organizzato dalla Cineteca Sarda e dalla MeM – Mediateca del Mediterraneo di Cagliari, si propone la visione del primo film italiano a dare la parola ai figli di coppie di persone omosessuali: un’avventura lunga tre anni, al seguito di due famiglie omogenitoriali e dei loro bambini.

Come vivono i figli degli omosessuali? E’ possibile che due uomini crescano un bambino? Chi è la co-mamma? Cosa sono le famiglie omogenitoriali? Ne esistono in Italia? Le 2 famiglie protagoniste del documentario ‘Il lupo in calzoncini corti’ rispondono a queste domande lasciandoci entrare nelle loro vite. Luca e Francesco ci permettono di accompagnarli durante l’avventura che cambierà la loro vita. Stanno insieme da 13 anni e il loro desiderio di diventare padri potrebbe diventare realtà grazie ad una clinica canadese che li sta aiutando ad attuare la ‘surrogacy’. Una donna si è offerta di portare avanti la gravidanza al posto loro e il giorno in cui atterreranno in aeroporto con un bambino tra le braccia sarà l’inizio di un sogno, ma fino ad allora il percorso è lungo e difficile, tra inseminazioni andate a male, nuovi tentativi e una grande forza di volontà. «La nostra famiglia è composta da 5 persone: io, mia sorella, mio fratello, la mia mamma e l’altra mia mamma». Joshua, 7 anni, ha due mamme, e sarà lui, con i suoi fratelli, a raccontarci la sua vita e il mondo che lo circonda. Telecamera alla mano ci stupirà come solo la naturalezza dei bambini può fare. I bambini sono i veri protagonisti di questo documentario perché sanno essere spietati e sinceri pur mantenendo la leggerezza di tono che abbiamo scelto per raccontare un tema così discusso. (www.illupoincalzoncinicorti.com)

Ingresso libero e gratuito.