USN|eXpo – Sardinia Queer Short Film Festival è un concorso cinematografico dedicato a cortometraggi a tematica gay, lesbica, transgender e queer, promosso dall’Associazione Culturale ARC di Cagliari, in collaborazione con il Circolo del Cinema ARCinema, membro della Federazione Italiana dei Circoli del Cinema, con l’Associazione Studentesca universitARC e con il gruppo interno di fund-raising Sally S.P.E.C.T.R.E., grazie ai contributi del Comune di Cagliari e dell’E.R.S.U. – Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario, con il patrocinio della Provincia di Cagliari e grazie al sostegno della Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari, della F.I.C.C. nazionale e regionale, del festival di cinema lesbico Some Prefer Cake di Bologna e dell’International Gay e Lesbian Film Festival MIX di Milano.

Il Sardinia Queer Short Film Festival si inserisce nel cartellone di iniziative di Uno Sguardo Normale eXpo (rassegne, retrospettive, presentazioni libri, etc.) che si sono svolte nell’arco di tutto il 2012 (parallelamente alla Queeresima e all’organizzazione del primo Pride della Sardegna, tenutosi il 30 giugno 2012), in occasione dei dieci anni dalla prima edizione di “Uno Sguardo Normale”, rassegna di cinema e cultura gay, lesbica, bisessuale e transgender organizzata dall’ARC, l’associazione g.l.b.t. di Cagliari.

L’ARC si propone così, anche quest’anno, di sensibilizzare la società, attraverso l’universale mezzo di comunicazione del cinema, sui temi delle naturali differenze di orientamento sessuale e di identità di genere, e sulla necessità di raggiungere equivalenti diritti civili per tutti. Inoltre, attraverso il Festival, l’ARC persegue l’obiettivo di valorizzare e promuovere le produzioni cinematografiche, anche piccole e piccolissime, dedicate a questo tema; favorire il confronto e lo scambio culturale tra le produzioni di paesi diversi; offrire alla città di Cagliari la possibilità di conoscere un mondo cinematografico per lo più inesplorato.

… aspettando USN|Festival

UNO SGUARDO NORMALE eXpo
SARDINIA QUEER SHORT FILM FESTIVAL 2012

Premio del Pubblico 2012

 preselezioni

Nelle serate di giovedì 22 e venerdì 23 novembre 2012, presso il Cineteatro “Nanni Loy” – ERSU (via Trentino – Cagliari), si svolgeranno due maratone durante le quali verranno proiettati tutti i cortometraggi in concorso per questa prima edizione del Festival.

Le proiezioni saranno libere e gratuite per tutte e tutti (con tessera ARCinema-F.I.C.C. 2012), ma si riterranno valide/i votanti solo coloro che si presenteranno a entrambe le serate e potranno quindi visionare tutti i cortometraggi regolarmente in gara. Questo per rendere il voto il più democratico e articolato possibile.

I primi cinque cortometraggi classificati (considerando entrambe le serate di preselezione), verranno proiettati, uno per serata, durante le prime cinque giornate del Festival, da lunedì 26 a venerdì 30 novembre alle ore 20.30, per la parte finale della selezione del pubblico.

Di seguito il programma delle due serate di preselezione, suddivise in due blocchi tra corti italiani e corti stranieri (dei quali alcuni sottotitolati in inglese):

giovedì 22 novembre 2012, ore 20
prima serata-maratona Premio del Pubblico – proiezione e votazione di preselezione

italiani:

Sirka Capone – Dhè Lell World  (2012)

Daniele Sartori  – L’appuntamento  (2012)

Giuseppe Bucci – Una notte ancora  (2012)

Diego Massa  – Oltre sguardo  (2012)

Marco Mura, Sabrina Melone – Iside – Il bruco diventa farfalla (2012)

[PAUSA]

Daniele Sartori  – Doris Ortiz (2012)

Lucia Cadeddu – VIA! (2010)

Silvia Novelli  – La capretta di Chagall  (2010)

Moju Manuli – Dantza lesbica (2012)

[PAUSA] 

stranieri:

Stéphan Riethauser  – Prora  (Svizzera, 2012)

Manfred Rott  – Utopies   (Francia, 2011)

Juanna Carrillo, Felix Fernandez  – This Leak  (Spagna, 2011)

Maša Zia Lenárdič, Anja Wutej  – (A)Typical Couple  (Slovenia, 2012)

Cyril Legann  – Consentement  (Francia, 2012)

 

venerdì 23 novembre 2012, ore 20
seconda serata-maratona Premio del Pubblico – proiezione e  votazione di preselezione

italiani:

Nicola Contini, Valentina Macaluso  – La superficie delle cose  (2010)

Francesca Erriu, Alessandro Ananasso  –  Fuori di testa  (2012)

Tania Varroni  – 5 sporchi minuti (2011)

Cesare Bonifazi Martinozzi – Il mio genere  (2012)

Matteo Porceddu – Lui & Lei  (2012)

[PAUSA]

Giulia Bellavitis – Nessun rimpianto?  (2008)

Luna Ariel Silvia Caricola – 2 su 10  (2012)

Giuseppe Franco  – Noi 2 uno  (2012)

Matteo (Theo) Piu – Un amore… mai giudicato (2012)

Stefano Errante, Lucia Biasco – Samuel  (2011)

[PAUSA]

stranieri:

Mitsuyo Miyazaki  – Tsuyako  (U.S.A.-Giap. , 2011)

Maša Zia Lenárdič, Anja Wutej   – Take it / Break it  (Slovenia, 2011)

Josè Gonçales  – Material Love  (Portogallo, 2011)

Marcello Rizzo  – Os amantes   (Portogallo, 2012)

Josè Gonçales  – Desire and Rejection  (Portogallo, 2011)

Pascal Latil – La dérade (Francia, 2011)

 

  USN|Festival

UNO SGUARDO NORMALE X edizione
SARDINIA QUEER SHORT FILM FESTIVAL 2012

 

Di seguito il programma della settimana di Festival e della decima edizione della rassegna cinematografica “Uno Sguardo Normale”, con gli incontri previsti, con le proiezioni dei cortometraggi arrivati in finale per il Premio del Pubblico e dei lungometraggi scelti dal Circolo F.I.C.C. ARCinema per la visione e la discussione.

lunedì 26 novembre 2012

ore 20.30:     inaugurazione del Festival e proiezione del primo dei cortometraggi in finale per il Premio del Pubblico 2012;

ore 21:          proiezione del lungometraggio “Weekend” (di Andrew Haigh, 96’, Gran Bretagna, 2011 – subt. ita.), Premio Speciale al 26° Festival MIX di Milano;

martedì 27 novembre 2012

ore 20.30:     proiezione del secondo cortometraggio in finale per il Premio del Pubblico 2012;

ore 21:          proiezione del lungometraggio “Romeos” (di Sabine Bernardi, 94’, Germania, 2011 – subt. ita.);

mercoledì 28 novembre 2012

ore 20.30:     proiezione del terzo cortometraggio in finale per il Premio del Pubblico 2012;

ore 21:         proiezione del lungometraggio “North Sea Texas” (di Bavo Defurne, 96’, Belgio, 2011 – subt. ita.);  in concorso al Festival del Cinema di Roma 2011;

giovedì 29 novembre 2012

ore 18:          proiezione del lungometraggio “Camminando verso” (di Roberto Cuzzillo, 75’, Italia, 2011);

ore 19.30:   prima serata-convegno sullo stato del cinema a tematica l.g.b.t. e queer in Italia, in compagnia del regista Roberto Cuzzillo

ore 20.30:    proiezione del quarto cortometraggio in finale per il Premio del Pubblico 2012;

ore 21:        proiezione del lungometraggio “Senza fine” (di Roberto Cuzzillo, 75’, Italia, 2008); in concorso al XXII Festival MIX di Milano;

venerdì 30 novembre 2012

ore 19.30:    seconda serata-convengo sullo stato del cinema a tematica l.g.b.t. e queer in Italia, in compagnia dei giurati di USN|Festival Peter Marcias, Luki Massa, Vincenzo Patané, Giovanni Coda, Valentina Pedicini;

ore 20.30:     proiezione del quinto cortometraggio in finale per il Premio del Pubblico 2012;

ore 21:     a seguito della serata convegno sul cinema italiano, proiezione del classico “Gli occhiali d’oro” (di Giuliano Montaldo, 103’, Italia, 1987);

sabato 1° dicembre 2012

ore 20:         chiusura del Festival, con la consegna del Premio della Giuria e del Premio del Pubblico 2012;

ore 21:         proiezione del lungometraggio “Cloudburst” (di Thom Fitzegerald, 95’, U.S.A.-Canada, 2011 – subt. ita.), Premio come Miglior Lungometraggio al 26° Festival MIX di Milano;

ore 23.30:     … festa di autofinanziamento dell’ARC!

Tutte le proiezioni si terranno presso il Cineteatro “Nanni Loy” – ERSU (via Trentino – Cagliari), saranno libere e gratuite per tutte e tutti (con tessera ARCinema-F.I.C.C. 2012).

USN|Festival è reso possibile anche grazie al sostegno di The Open Reel – Festival & Distribution, TLA-releasing e di LGBT Italia – Il portale per quasi tutti…

 

Un ringraziamento speciale va ai cinque giurati del Sardinia Queer Short Film Festival: Peter Marcias, Luki Massa, Vincenzo Patanè, Giovanni Coda e Valentina Pedicini, che hanno sostenuto l’Associazione e l’iniziativa fin dal principio, in totale amicizia e senza nessun tornaconto. E alla Cineteca Sarda, al suo direttore Antonello Zanda e a tutti gli operatori e le operatrici  culturali che vi lavorano con dedizione, per lo spazio, i mezzi e le competenze messe a disposizione dell’Associazione e, con particolare riguardo, a Luca Portas, per il suo fondamentale aiuto in tutti gli aspetti tecnici della preparazione audio-video delle proiezioni.

E infine il ringraziamento più importante a tutte le volontarie e a tutti i volontari dell’Arc, che lavorano dodici mesi l’anno con passione, allegria ed entusiasmo con un unico obiettivo finale: la  battaglia per quei diritti che dovrebbero essere naturalmente riconosciuti e sono invece da sempre e ancora osteggiati in Italia e nella nostra società. Senza questo coloratissimo “motore”, Arc e “Uno sguardo normale” non avrebbero luogo.